J. GROTOWSKI
TESTI 1970-1984
VOL. IV L’arte come veicolo (1984-1998)

grotoski-4vol

L’edizione italiana degli scritti di Jerzy Grotowski,
 Testi 1954-1998, la prima a vedere la luce dopo l’edizione polacca del 2013, si articola in quattro volumi che comprendono interventi, articoli, saggi, incontri pubblici, conferenze, conversazioni e interviste: la biografia creativa e intellettuale 
di uno dei grandi maestri eretici e riformatori del teatro
 del Novecento attraverso le sue parole. I sottotitoli dei quattro volumi fanno riferimento alle tappe essenziali del percorso creativo di Grotowski e sono nell’ordine: La possibilità del teatro, Il teatro povero, Oltre il teatro, L’arte come veicolo.

Il quarto e ultimo volume raccoglie interviste, scritti e interventi, compresi nel periodo tra il 1984 e il 1998. I testi, a eccezione
 dei primi due, si riferiscono alla feconda fase finale
 del percorso artistico di Grotowski – quella definita 
da Peter Brook “arte come veicolo” – che egli ha sviluppato 
per oltre tredici anni a Pontedera, in Toscana, dove nel 1986
 ha preso vita il Workcenter of Jerzy Grotowski.
 Diversi testi di questo volume hanno il carattere di compendio 
e riflessione critica su tutto il percorso creativo dell’autore. Dopo gli anni dell’intensa fase post-teatrale, Grotowski 
riprende i temi legati all’artigianato teatrale, alla sua trascorsa esperienza di regista, e – in alcuni passaggi – segnala quegli elementi dell’artigianato teatrale rilevanti nel lavoro 
che stava sviluppando sull’arte come veicolo,
 pur con un cambiamento significativo di prospettiva: 
il lavoro rigoroso sugli aspetti tecnici del mestiere
 e sulle antiche radici delle arti drammatiche non è più finalizzato allo spettacolo, all’“arte come presentazione”, ma è veicolo 
dello sviluppo individuale, del lavoro su di sé.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on Facebook

I commenti sono chiusi.